2016 04 09 el condor pasa

Le salite nel giro di oggi
TempoSalita 
 08':06"  San Cristoforo da Cammarella 1
 38':06"  Castelletto d'Orba-Bivio Alpino 2
 06':27"  Pineta di Carrosio da SP170 3
 01:05':51" Colle delle Forche e San Martino da Varinella (Aquata S.) 4

 

09/04/2016
• Distanza 172.67 km
• Tempo 07:15:05
• Dislivello 2144 metri
Titolo strano,  
assurdo per un giro in bicicletta, ma la fantasia a volte scatena cose strane nella mente e appena ho potuto vedere il tracciato GPS del giro di oggi, la mia immaginazione, mi ha portato a vedere un condor, veramente poteva essere anche un drago, di quelli delle favole, un po’ stilizzato ma il becco, a destra mi ha fatto decidere per un condor. Bella fantasia vero?.
Giro un po’ sofferto,
non durante il suo svolgimento, ma nel dopo giro, quando a casa, diverse ore dopo, l’arrivo a muscolatura fredda, sono iniziate le contrazioni muscolari i cosiddetti crampi.  Con tutta probabilità, oltre ad avere forzato troppo, ho anche commesso l’errore di non assumere abbastanza liquidi. Tre borracce da 0.75 su questa distanza non sono abbastanza e non assumo mai, dico mai, integratori, sono contrario a queste schifezze, credo che con una buona alimentazione si possa risolvere tutto.


Giro bellissimo
con trasferimento in bici da casa, come quasi sempre accade a seguire la traccia GPS della GF Dolci Terre di Novi 2016 caricata sul Garmin. Percorso completamente stravolto, per anni si sono calcate le strade di Monterosso, Vergo, Albrasca, Sorli, Garbagna, Montebore, Castellania e Sant’Agata. Quest’anno sono state rispolverate salite    inserite nelle prime edizioni della corsa, quando addirittura aveva un altro nome, parlo dello strappo di San Cristoforo, quello della Cammarella, e della salita principale, la cima Coppi, quella del Colle delle Forche. Molti anni fa quando si percorrevano queste due salite, era stata inserita anche il Monte Lanzone, l’Alpino per intenderci e in quella occasione si era verificata un disastrosa caduta nella successiva discesa, quella tra il Brisco e Voltaggio.
Molto mossa,
con tanti su e giù questa edizione 2016 della GF Dolci Terre di Novi, partenza in salita con lo strappo di Via Mascagni, poi la Cammarella seguita dalla bella strada che sale a Bosio da Castelletto d’Orba. Cadegualchi e Parodi da santo Stefano, Cadepiaggio,  La Pineta di Carrosio, Il colle delle Forche con, prima tutti i su e giù della strada tra Varinella e Grondona. In ultimo pochi chilometri prima dell’arrivo i due potenti strappi della Regione Moglie. Bel giro, seguito sul Grmin con qualche piccolo errore subito rimediato.
Un gradito incontro
con il ciclista Massimo che parteciperà alla prossima edizione della corsa. Ci siamo incontrati  sulle Strette di Pertuso e ci siamo fatti compagnia fino al bivio per Carbonara Scrivia. Giornata freddina, con qualche raggio di sole che nel pomeriggio è completamente sparito, per fortuna mi sono vestito a dovere e non ho sofferto più di tanto. Rientro col vento a favore, senza fatica. 170 chilometri oggi, domani si va in Langa, previsti circa 220, vedremo. SEMPREISELLA!