Anche per il Pedale Godisachese, come per la Polisportiva Roccagrimalda, il primo incontro è stato in bicicletta. Stavo facendo il giro del Penice e durante una sosta a Varzi, per mangiare qualcosa e fare rifornimento d’acqua, notai un gruppetto di ciclisti che dopo aver scaricato le biciclette dall’auto, si avviarono in direzione del Penice. Erano: Gianni Daglia, il Presidente dell’ASD, Celestino e altri due ragazzi, tutti con la maglia bianca e azzurra del P.G. Mi affrettai a riempire la borraccia, ricordo che non avevo finito di magiare e ancora con il panino in mano mi misi ad inseguire. Li vedevo appena, cercavo di pedalare e mangiare allo stesso tempo ma con la bocca piena è difficile respirare, soprattutto se sei in salita. Decisi di buttare l’ultimo boccone del panino e rincorsi il gruppetto che nel frattempo era sparito dalla mia vista. Dopo qualche km e non poca fatica, potevo vederli e dopo poco ero lì a pedalare con loro. Ricordo che su per la strada del Penice ci furono un po’ di scaramucce ciclistiche tra noi, ho cercato in diversi modi di sganciarmi con diversi scatti in salita ma ad ogni mio rilancio ne seguiva uno da parte loro e tutti assieme si arrivò alla grande fontana a pochi km dal Passo Penice. Dopo le presentazioni, riprendemmo la strada con calma, chiacchierando. Sempre assieme, si scese verso Bobbio e più avanti le nostre strade si divisero, io proseguii per la val Trebbia in direzione di Torriglia, loro svoltarono a destra per rientrare a Varzi. Non li rividi per molto tempo, quando la Polisportiva Roccagrimalda sciolse le fila dei propri atleti, contattai Gianni tramite Facebook e chiesi ospitalità. Vedo nel Pedale Godiaschese una grande famiglia, buoni atleti che si muovono in molte specialità sportive, gare in linea, cronometro, gran fondo e anche randoneè con ottimi risultati. Io purtroppo non partecipo agonisticamente e lo scorso anno mi vergogno un po’ a dirlo, ho fatto l’iscrizione come cicloturista ma non posso fare altrimenti. Quello che importa è il legame di amicizia con il Presidente Gianni e con il suo Vice Massimo.