Li ho conosciuti per caso, durante una dei miei solitari giri nella zona, un bel gruppo affiatato, Luciano, Ettore, Franco con il figlio Marco, Francesco e con loro cera anche una ragazza, Sara, capitanati da Fabrizio. La squadra non è tutta qui, la Polisportiva Roccagrimalda vantava altri atleti tra le sue fila che comprendeva anche personaggi di spicco nelle gare agonistiche ma la squadra dei girovaghi, di quelli che passavano la domenica in bicicletta erano questi che ho nominato. Stabilito il contatto, ecco il primo appuntamento, il luogo solito di ritrovo era ed è ancora Predosa, nella piazza, il primo giro con loro lo ricordo ancora, il Monte Pavaglione. Quando incontri nuovi compagni ciclisti, è d’obbligo la prova del fuoco e se poi il novizio indossa una maglia diversa dalla squadra che lo ospita, allora la prova deve essere tosta ed il Pavaglione con le sue assurde pendenze era un bel modo di presentare la squadra a me che indossavo i colori e militavo nel GS Casal Cermelli. Allora sulla Carrera montavo Super Record 8V 53x39 e pacco pignoni 13x23, Franco puntualizzò subito che con i rapporti che avevo sarebbe stato difficile poter arrivare in vetta al Pavaglione e io risposi che sarei salito fin dove potevo e poi visto che la salita era senza sbocco potevo ridiscendere ed aspettare chi in vetta ci sarebbe arrivato. Non andò così, anche col 23, tenendo a bada il cuore e tenendo Marco pochi metri avanti a me, riuscii ad arrivare in cima, guadagnando il rispetto dei compagni e da lì nacque un sodalizio che si rinforzò ulteriormente, quando il Gs Casal Cermelli si sciolse ed io mi iscrissi tra le file della Polisportiva Roccagrimalda. Tanti bei giri con loro, tante soddisfazioni. Oggi che la squadra non esiste più, ho ancora contatti ciclistici con Sara e Marco, con loro faccio lunghissime escursioni, gli altri ragazzi li ho perduti un po’ di vista ma ogni tanto ci si incontra per una pizzata. Questo della Polisportiva Roccagrimalda fa parte dei periodi più belli della mia vita ciclistica ma le cose belle non possono durare in eterno, purtroppo.